SI TRATTA DI ATTENTATO

Al Quaeda (ma come c…. si scrive?), o chi per lei, minaccia attentati in Italia. E già questo è strano, in genere il terrorista si guarda bene dal mettere in guardia chi vuole colpire.
La cosa poi davvero incredibile è che Berlusconi apra la lista dei soggetti a rischio.
A mio parere, si tratta di un grave errore di valutazione, indotto forse, oltre che da un’errata lettura dei dati in possesso del Viminale, da una piccola dose del noto egocentrismo del Premier.
Mi spiego. Questi di Al Quaeda (ma come c…. si scrive?) non sono dilettanti, mica improvvisano. Sono gente cinica, spietata, decisa a tutto; che programma ogni mossa con mesi di anticipo, e si muove sulla base di piani organizzati e preparati sc… sc… scientificamente. E dopo sapiente analisi e lucido esame, hanno trovato davvero il modo per colpire l’Italia e provocare la paralisi delle istituzioni e della società civile; e hanno dato ai loro sicari ordini precisi: non devono assolutamente colpire Berlusconi.
Devono votarlo.

By Slowhand, 12/8/2004

SI TRATTA DI ATTENTATOultima modifica: 2004-08-12T15:07:12+02:00da canna_vera
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “SI TRATTA DI ATTENTATO

  1. Carina come teoria… il fatto mediatico è che ci sono una trentina di siti internet che vengono spacciati come portavoce delle varie frazioni che compongono il network Al Quaeda e uno dei passatempi preferiti dei media occidentali è estrarre “notizie” da questi siti per spacciarli come reali ipotesi di azione terroristica. Un pò come nei cartoni animati di Goldrake dove prima di usare un’arma l’eroe doveva annuciarla al nemico…

    The Swordman

Lascia un commento