AUTOREVOLI PENSIERI D’AUTORE

Commentando un articolo di “Repubblica” a firma di Vittorio Zucconi, Eugenio Scalfari scrive su “L’Espresso” del ruolo di “democrazia imperiale” che gli Stati Uniti avrebbero assunto dopo il disfacimento del sistema URSS, e, segnalando gli USA come il paese in possesso del dominio nel campo della tecnologia, rileva come questo porti, in un mondo sempre più tecno-dipendente, a una supremazia … Continua a leggere

AREA SOTTOPOSTA A SORVEGLIANZA

Gli americani, si sa, in fondo sono bravi ragazzi. Cioè, magari ogni tanto fanno qualcosa che non dovrebbero fare, però poi ad essere cattivi fino in fondo non ci riescono. Io è da un po’ di giorni che penso una cosa, e cioè che se, niente niente, “quelli” decapitano l’ostaggio inglese, ci sono buone possibilità che la più rosea speranza … Continua a leggere

NIENTE DI NUOVO

Ne hanno già parlato i giornali, quindi non dico niente di nuovo. Solo che sono contento di poterlo dire pure io, e di farlo notare anche a chi, magari per ragioni geografiche, certe cose non le viene a sapere né le saprebbe mai. Senza farla troppo lunga, che sarebbe facile ma magari vi annoierebbe, ve la riferisco para para: circa … Continua a leggere

SENZA TANTE CHIACCHIERE

Dal ‘Messaggero’ di oggi, a firma Mario Ajello: “… Calderoli… Gira per il Palazzo impugnando una cartellina: ‘Qui dentro c’è il testo definitivo della riforma’. Ce lo fa vedere? ‘No, no, no!’ Poi il Ministro apre e subito richiude quel fascicoletto, facendolo somigliare a una di quella sciantose d’altri tempi che per un attimo alzavano la gonnellina. E invece è … Continua a leggere

STORIE DI ORDINARIA FOLLIA

Come ogni lunedì, si è svolta ieri a Palazzo Chigi la consueta riunione del Consiglio dei Ministri. Al primo posto nell’ordine del giorno figurava la liberazione delle due ragazze prigioniere in Irak. Il ministro Frattini ha sinteticamente indicato le iniziative intraprese: grazie alle conoscenze del presidente siciliano Cuffaro, fra i clandestini appena sbarcati a Lampedusa ne è stato individuato uno … Continua a leggere

TENTAZIONI

Sul numero attualmente in edicola di Sorrisi si trova, ingiustamente nascosta tra le pagine, la seguente perla (per il testo completo e le annesse immagini, cliccare qui): Una dose massiccia di cartoni animati sta per invadere il mitico canale Fox (Sky), paradiso dei telefilm. Una profanazione? Macché. Piuttosto la definitiva conferma che il pubblico adulto non trova disdicevole nutrirsi di … Continua a leggere

SCHIZOFRENICO MA LIBERO

Un Famoso Opinionista scrive oggi sul giornale di cui è direttore che lui, se le sue figlie avessero voluto andare in Irak a fare le volontarie, le avrebbe prese a schiaffi. E via, chiuse in camera: questo non lo scrive, ma si capisce. Lo stesso Libero Pensatore, quando qualcuno parla di ritiro dall’Irak, dice che no, si deve stare lì … Continua a leggere

CONFUSIONE

Troppe cose in testa e nel cuore, la chiarezza in questi giorni è un optional. I bambini, nella scuola di Beslan. Roba da sconvolgere chiunque, persino le facce dei soldati russi erano provate dall’orrore. Il blitz. Chissà se si sarebbero salvati, se i terroristi non li avrebbero uccisi comunque tutti. Chissà se è vero, che è stato improvviso e improvvisato … Continua a leggere

OTTIMISMO DA INCUBO

Io, per carattere, sono un ottimista, e mi sforzo di esserlo comunque. Però, ogni tanto, ho come dei flash apocalittici. Uno di questi, il più ricorrente, è la smisurata quantità di immondizia che la nostra grassa società progredita e industrializzata scarica ogni giorno nel mondo che abitiamo (vi ricordate Milan Kundera, la questione della merda di Dio?). La merda. Inarrestabili, … Continua a leggere