OTTIMISMO DA INCUBO

Io, per carattere, sono un ottimista, e mi sforzo di esserlo comunque.
Però, ogni tanto, ho come dei flash apocalittici. Uno di questi, il più ricorrente, è la smisurata quantità di immondizia che la nostra grassa società progredita e industrializzata scarica ogni giorno nel mondo che abitiamo (vi ricordate Milan
Kundera, la questione della merda di Dio?).
La merda. Inarrestabili, inalcolabili, mostruose quantità di merda che, prima o poi, ci sommergeranno tutti, perchè, impegnati come siamo a “guardare avanti” senza curarci di ciò che ci lasciamo alle spalle, non ci siamo accorti che la massa dei nostri rifiuti non è più laggiù, che avanza: è proprio alle nostre spalle, incombe su di noi, possiamo sentirne il fiato puzzolente. Un incubo felliniano, noi siamo a tavola, grassi e ingordi, sudati, volgarmente avidi di arraffare quanto più cibo possiamo; e un blob di merda che lentamente avanza e ci travolge tutti, perchè siamo lì così intenti a ingozzarci che a scappare non ci pensiamo nemmeno.
Poi mi sveglio. E, ottimista o no, mi sorprendo a pensare che sia la giusta fine, perché non ci meritiamo altro.

By Slowhand, 2/9/2004

OTTIMISMO DA INCUBOultima modifica: 2004-09-02T14:25:26+02:00da canna_vera
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento